Ti sei accorto che il vento ha posato sulla tua testa una piccola foglia ?Ferma il tuo passo, con tutta probabilità sei stato prescelto ed una Fata desidera fare la tua conoscenza !
Per tutti coloro che credono ancora nei sogni, nella magia della natura, per coloro che quando guardano la luna la vedono sorridere con tanto d'occhi naso e bocca, per quelli che danzando nel vento restano intrecciati tra i capelli sottili delle fate, tessuti come ragnatele tra i rami degli alberi, per chi sente la terra cantare e trilli di campanelli nell'aria, per chi crede fermamente che fate, gnomi, folletti, elfi e tutti gli abitanti del Piccolo Popolo esistano

Le fate

Le fate sono una delle più popolari figure dell'immaginario collettivo fiabesco. Secondo alcune leggende discendono dagli angeli che non presero posizione nella lotta tra gli dei e i demoni, secondo altri erano i figli non benedetti degli umani, e destinati pertanto a vivere nell'ombra. L'immaginario collettivo ce le rende donne, bellissime, talvolta perfide, con qualcosa di animalesco, piccolissime (si parla di Piccolo Popolo) o di statura normale, con colori spesso non umani addosso: verde, viola, blu. Ma le fate sono entrate anche nei media moderni, portando con loro il proprio mistero.

Fate in Irlanda

L'Irlanda è il Paese delle fate per eccellenza: l'isola di smeraldo ha tantissime tradizioni e leggende sulle fate che ancora oggi, in un Paese dove, a parte Dublino, non ci sono grandissime città, hanno un grandissimo peso. Ma anche Inghilterra e Scozia, con le splendide immensità verdi e i ruderi celtici, hanno un grande tradizione nel campo delle fate. Tra le più celebri ricordiamo Maab, la regina delle fate e dea celtica, Bridget, regina delle fate d'Irlanda e poi presa di pari passo dalla Chiesa cattolica come santa, Morrigan, temibile fata una e trina, e la terrificante Banshee, la fata della morte, molto amata dall'immaginario anche horror. Questo senza contare tutte le fate presenti in storie e fiabe più o meno lunghe.

martedì 23 ottobre 2007

Voglia di scrivere, di raccontare...


Scrivi.Le cose belle, le cose brutte.Annega il dolore nell’inchiostro, rendi immortale la felicità nella carta. Scrivi. Sui muri,sui fogli, sui banchi di scuola, nei diari, sulla pelle. I ricordi, i pensieri, le persone, i baci, le canzoni. Racconta i primi amori, le delusioni, scrivi senza mai cancellare, ricorda senza mai dimenticare. Non pensare nemmeno, scrivi, con il cuore, le emozioni, le lacrime, i sorrisi.
Vivi raccontando la tua storia, respirando l’odore della carta, nuotando nell’inchiostro. Fallo senza mai stancarti, perché quando smetterai di scrivere la tua storia smetterai di vivere.

3 commenti:

fairyofsidhe ha detto...

ciao!!!!!!!! complimentissimi per il blog :P se ti piacciono le fate visita il mio allora... fairyofsidhe.spaces.live.com

Selenia ha detto...

ciao è molto bello qui dato che ti piacciono le fate spero che tu mi venga a visitare baci io ti aggiungo tra i preferiti
http://laportadeisognidiselenia.blogspot.it/

Selenia ha detto...

http://laportadeisognidiselenia.blogspot.it/ prn te